Top
valle del gran san bernardo

L’‘impulso di quest’anno così strano è stato quello di guardare quello che abbiamo sotto i piedi.
Per questo e perché da troppo tempo ne subivamo il richiamo, a fine settembre abbiamo deciso di scoprire la Val d’Aosta.
Una regione tanto piccola quanto impervia, segreta e maestosa.
Per visitarla abbiamo scelto di soggiornare in un piccolo camping, in una delle vallate collaterali d’Aosta.

 

Il camping tunnel è un piccolo gioiellino a conduzione familiare, curato esattamente come si farebbe con una casa di proprietà.
Si trova ad Etroubles, un museo a cielo aperto, un tipico borgo montano sulla via francigena. Nella bellissima vallata del gran San Bernardo il camping svetta per la variabilità di soluzioni, la comodità dei servizi, la pulizia e la cordialità.

 

Oltre ai servizi classici di un camping come altri, piazzole per tenda, posti camper e bungalow, il camping tunnel si distingue per due piccole soluzioni comode e particolari, al confine con i più lussuosi glamping.

coco sweet couple cuddle

La prima è una specie di tenda migliorata, chiamata anche COCO SWEET. Questa tenda permanente è composta da due camere, una cucina e un bellissimo patio esterno.

cocosweet cooking cat invasion

La cucina dispone sia di piastre ad induzione che di microonde. Non credo ci sia nulla d’aggiungere sulla comodità che deriva dall’uso di questi elettrodomestici. Ogni giorno facevamo colazione in camera, a pranzo, mentre eravamo sperduti in qualche montagna ci mangiavamo invece quello che c’eravamo cucinati la sera prima.

cooking couple

Il tutto con prodotti tipici acquistati direttamente al market che dista esattamente due passi dal camping.
Così vicino che spesso mentre Anna ancora dormiva andavo a comprare un paio di brioche e una fetta di strudel per svegliarla con il profumo delle paste

working anywhere

Oltre a tutto ciò devo aggiungere che le coco sweet sono belle.
Gli arredi sono essenziali ma minimali al punto giusto e sinceramente ho amato la vetrata coperta dalle tende che ci dava sempre la luce perfetta per i nostri scatti.
Si può pernottare nelle tende d’estate e nelle mezze stagioni. Noi abbiamo acceso la stufetta e siamo stati benissimo.

pod camping

Gli ultimi giorni di permanenza nel camping abbiamo deciso di passarli nella soluzione più romantica disponibile, I pod.

I pod non sono altro che delle piccole capanne di legno completamente isolate e con al loro interno lo spazio essenziale per i materassi e per gli zaini. Nient’altro.

pod camping

I pod sono un piccolo nido, uno spazio caldo e confortevole a stretto contatto con la natura. Il loro isolamento e la presenza di una stufa interna la rendono perfetta anche per l’inverno.

pod breakfast

Dal camping abbiamo esplorato quasi tutta la regione, spostandoci in macchina è tutto alla giusta portata, si arriva a Courmayeur in un’oretta e mezza.

Torneremo in questa bellissima terra. È troppo piena di posti nascosti e segreti, quasi che non basterebbe una vita per scoprirli tutti. Sotto quelle montagne altissime, stretti in quelle valli a riposarci stremati ogni giorno al camping Tunnel.